Max Mara The Cube con imbottitura Cameluxe

Max Mara è sinonimo di cammello. I leggendari cappotti vengono realizzati con fibre sostenibili ottenute dalla naturale pettinatura del cammello. Grazie al processo dell’upcycling, i materiali di scarto derivanti dalla confezione dei cappotti sono recuperati per dare origine al Cameluxe, un materiale finissimo usato come imbottitura per una nuova generazione di The Cube, il sistema integrato di capispalla e accessori.

Max Mara ha progettato la campagna Autunno/Inverno 2021 adottando un approccio completamente nuovo, creando video ritratti di donne moderne viste dalla prospettiva di un team quasi tutto al femminile, per comunicare che il nostro metodo di lavoro e i valori in cui crediamo sono tanto importanti quanto il prodotto stesso.

Portraits of Women, regia di Tracy Doyle

Jasmine Xie - Chengdu, Cina, 20:00
Direttore della fotografia: Cecile Zhang.

Portraits of Women riprende due persone in due punti opposti del pianeta. Tracciando un dualismo incentrato sul rituale del vestirsi, entrambe
le protagoniste si preparano a indossare i loro cappotti The Cube con imbottitura Cameluxe prima di affrontare il mondo. Nei video,
le due donne si specchiano in un istante di autentica vulnerabilità e vengono riprese in modo tale da mostrare allo spettatore
la loro immagine riflessa nello specchio.

Portraits of Women, regia di Tracy Doyle

Helena Suric - New York, U.S.A., 20:00
Direttore della fotografia: Dagmar Weaver-Madsen

CAMELUXE

Realizzato da Imbotex Lab.
CAMELUXE rappresenta una nuova frontiera per la moda consapevole: i materiali di avanzo degli iconici cappotti in cammello (e non solo), vengono riutilizzati mediante la tecnica dell’upcycling per creare una calda imbottitura isolante.
Il Cameluxe punta a mettere in discussione l’idea diffusa dell’impatto ambientale della produzione di capi di moda dando nuova vita ai materiali di lusso che altrimenti sarebbero inutilizzati, diminuendo così il consumo energetico e idrico, la produzione di rifiuti e le emissioni di CO2.

Max Mara The Cube

Max Mara The Cube è un sistema integrato di capispalla e accessori nato nel 2008. Max Mara The Cube, grazie al suo design innovativo, è stato incluso nelle collezioni dei Musei statali di Berlino e del FIT di New York, dove è stato esposto come “oggetto di culto” all’interno della mostra “Moda e tecnologia”. Per continuare a rendere omaggio alla ricerca e all’innovazione del design di Max Mara The Cube, abbiamo chiesto l’interpretazione visiva a tre ulteriori fotografi, fornendo loro una sola indicazione: life, cubed.

“What I do when I take photos is I live in the moment. I create situations where something interesting will happen, and by allowing everyone to be part of the creativity you get spontaneous moments”.

L'artista di Malibu Tierney Gearon ha tratto ispirazione dall'ambiente californiano per il suo secondo progetto fotografico dedicato a Max Mara The Cube. Vivere il momento: è questa la linea guida di Gearon nei suoi scatti dove ricrea situazioni spontanee in cui tutti possono immergersi nell’attesa che qualcosa di inaspettato accada.

's Cube 3 Max Mara

“What I do when I take photos is I live in the moment. I create situations where something interesting will happen, and by allowing everyone to be part of the creativity you get spontaneous moments”.

L'artista di Malibu Tierney Gearon ha tratto ispirazione dall'ambiente californiano per il suo secondo progetto fotografico dedicato a Max Mara The Cube. Vivere il momento: è questa la linea guida di Gearon nei suoi scatti dove ricrea situazioni spontanee in cui tutti possono immergersi nell’attesa che qualcosa di inaspettato accada.

Quindici fotografi hanno interpretato il progetto: Erik Madigan Heck, Koto Bolofo, Rinko Kawauchi, Hellen Van Meene, Max Farago, Lorenzo Vitturi, Christopher Anderson, Tina Barney, Laurie Simmons, Marilyn Minter, Sam Taylor-Johnson, Stephen Shore, Alex Prager, Tierney Gearon e Joel Meyerowitz.

's Cube Art Cover Max Mara